Fave alla poverella - la cucina pugliese

Fave alla poverella

Una pietanza ideale da preparare in primavera quando le fave sono fresche e morbide: sono le Fave alla poverella.

Le fave alla poverella sono un contorno o antipasto tipico della tradizione contadina meridionale.

Sono una pietanza povera in quanto gli ingredienti per la preparazione sono pochi, semplici, economici ma che insieme creano un piatto buonissimo!

Ma andiamo a vedere subito la ricetta!

PER 4 PERSONE:

INGREDIENTI

  • 500 gr di fave fresche;
  • olio extravergine di oliva;
  • 120 gr di pangrattato;
  • 3-4 cucchiai di formaggio parmigiano o pecorino grattugiato;
  • succo di 1/2 limone;
  • q.b menta fresca;
  • q.b sale;
  • q.b peperoncino in polvere. (facoltativo)
  • (facoltativo: 1 spicchio d’aglio)

PREPARAZIONE

  1. Per prima cosa sbucciate le fave fresche dai baccelli.
  2. Dopodichè lessate le fave in acqua bollente per circa 10 minuti o finchè non risulteranno morbide.
  3. Una volta pronte, scolatele e mettetele da parte.
  4. Intanto prendete una ciotola, versate il pangrattato, qualche cucchiaio di formaggio grattugiato, il succo di 1/2 limone, qualche fogliolina di menta fresca tritata, qualche pizzico di sale e peperoncino in polvere (facoltativo) e per finire condite con l’olio evo e mescolate bene tutti gli ingredienti.
  5. Unite le fave cotte e mescolate il tutto per insaporire.
  6. Lasciate raffreddate per almeno 2 ore in frigorifero, dopodichè servite!

3 Comments

  1. sara bontempi

    Devono essere proprio buone e saporite condite in questo modo le fave! le devo assolutamente provare!

  2. non ho mai mangiato questo piatto anche perchè preferisco le fave crude…sono ricette di un tempo che non passano di moda

  3. Cristina Giordano

    Adoro le fave, anche crude, quando sono fresche. Originale la tua ricetta la devo provare

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*