Chiacchiere di Carnevale - lacucinapugliese--

Chiacchiere di Carnevale

Uno dei dolci tipici del periodo di Carnevale sono le Chiacchiere!
Le Chiacchiere (chiamate anche frappe, fiocchetti, bugie, crostoli o ancora cenci) sono croccanti e delicate sfoglie tipiche del periodo di Carnevale e sono chiamate con nomi diversi a seconda delle regioni di provenienza.
Sono un dolce molto friabile, ottenuto tirando sottilmente un semplice impasto successivamente fritto (o cotte in forno) e cosparso di zucchero a velo per il tocco finale.
La loro forma e la loro bontà rende le chiacchiere inconfondibili…per la felicità di grandi e piccini!
Vi lascio la ricetta!

PER 8 PERSONE:

INGREDIENTI

  • 500 gr farina 00 per dolci;
  • 2 uova;
  • 100 ml acqua;
  • 70 gr zucchero;
  • 80 ml di vino bianco secco;
  • 1 pizzico di sale;
  • 80 ml olio;

PER LA FRITTURA:

  • q.b olio di semi.

PER DECORARE:

  • q.b zucchero a velo e/o vincotto.

PREPARAZIONE

  1. Setacciare la farina a fontana su una spianatoia e versare al centro le uova, un pizzico di sale, lo zucchero, l’olio, l’acqua e il vino bianco.
  2. Iniziare a lavorare con la punta delle dita cercando di amalgamare gli ingredienti liquidi con la farina circostante.
  3. Lavorare il tutto con le mani fino a ottenere una pasta morbida ma compatta.
    Coprirla con un canovaccio e lasciarla riposare per 30 minuti.
  4. Trascorso il tempo necessario, stenderla in una sfoglia con uno spessore di mezzo cm: più la pasta è sottile migliore sarà il risultato finale.
  5. Con una rotella zigrinata tagliare le chiacchiere nella forma desiderata: lunghe e strette con un taglio al centro oppure più larghe con due tagli al centro.
  6. Adagiare le chiacchiere su un vassoio infarinato per evitare che si attacchino e lasciarle asciugare; ripetere l’operazione fino a quando non sarà terminato tutto il panetto di pasta a disposizione.
  7. Nel frattempo riscaldare l’olio in un tegame alto e procedere con la frittura: immergere le chiacchiere nell’olio bollente per qualche minuto e, non appena risulteranno appena dorate con tante bolle d’aria sulla superficie, scolarle.
  8. Man mano che sono dorate metterle da parte su della carta assorbente.
  9. Quando sono ben fredde decorare con vincotto o zucchero a velo o con entrambi, a seconda dei gusti, e servire.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*